I vini toscani creano turismo

Condividi

I vini toscani creano turismoOrmai il turismo enologico ha eletto la Toscana regina incontrastata assoluta. Trentino Alto Adige e Piemonte sono parecchio distanziate secondo le riviste specializzate del settore che si trovano di fronte a una tendenza nuova. Ossia tante persone che abbinano una bella passeggiata, una vacanza negli agriturismi toscani all'assaggio di rossi, bianchi, spumanti e moscati. La Toscana, come detto, vanta una serie di etichette rinomate in tutto il mondo. Qualche nome? Sono i vini italiani nella top cento mondiale, quasi tutti, appunto, delle parti di Firenze, Siena e Pisa. Oltre al costosissimo Brunello di Montalcino, che occupa la quinta piazza mondiale, ecco La Serena 2010 sempre di Montalcino subito dietro, poi al 18 posto il Montosoli Altesino, quindi il Bolgheri Podere del 2012 e il Chianti Classico che resiste indomito al 46^ posto.