Sci di fondo a Livigno

Condividi

Sci di fondo a LivignoLIVIGNO (SO). Da giovedì 20 ottobre i fondisti potranno tornare sugli sci a Livigno. Sarà aperto, infatti, un anello della lunghezza di circa 1 km nella piana centrale del paese, nei pressi dello Chalet del Fondo, realizzato con la neve stoccata durante l'estate grazie alla tecnica dello snowfarming. Questo procedimento permette di conservare durante il periodo estivo la neve dell'inverno, accumulata e coperta con uno strato di segatura e con uno speciale telo geotermico che riflette i raggi solari e mantiene la temperatura della neve. 

Lo scorso mese di aprile, si è provveduto a mettere al riparo una grande quantità di neve (5800 mq), che è servita nel mese di agosto per allestire nelle vie del centro la pista del Trofeo delle Contrade, a cui hanno partecipato anche le Nazionali italiane di fondo e biathlon con Dorothea Wierer e Federico Pellegrino, e che ora servirà per la preparazione della pista di fondo.
La lunghezza del tracciato è indicativa, in quanto se le condizioni meteo dovessero permetterlo, sarà implementata con la neve prodotta dall’impianto di innevamento programmato (presente su 8 dei 30 km totali di piste per lo sci nordico) oppure con quella naturale, già scesa in questi giorni.

L'anello su neve vera a Livigno, a quota 1816 metri, è un forte richiamo per le Squadre Nazionali e gli atleti che cercano la preparazione al di fuori del contesto dei ghiacciai e, in questo senso, Livigno si pone come una delle poche località europee in grado di garantirla. 

Sono attesi molti atleti, professionisti e non, semplici amatori e tanti appassionati che avranno modo di sciare insieme ai grandi campioni e di provare le ultime novità che offre il mercato in fatto di attrezzatura.